Anno Uno

Al Teatro Quirino di Roma, il 17 marzo del 1981, Pistoletto mette in scena lo spettacolo Anno Uno, interpretato da un gruppo di abitanti di Corniglia, Cristina Pistoletto e Maria Pioppi. Gli attori, come cariatidi immobili sulla scena, reggono sulle proprie teste delle strutture architettoniche, mentre raccontano, simili a un quadro parlante o una scultura vivente, la storia che va da Caino e Abele a Romolo e Remo, dalla civiltà egizia a quella romana, fino al primo volo degli astronauti sulla luna. Lo spettacolo verrà ripreso e rielaborato in diverse occasioni. Nel 1991 al Castello di Rivoli (Dall’Anno Uno ad oggi. Opera in Quattro Stanze). Nel 1994 al Teatro Marstall di Monaco (Anno Uno. Anno Bianco) nell’ambito della manifestazione Tempo, Tag, Theater. In questa occasione si arricchisce di nuovi attori (i figli dei primi partecipanti) e nuove parti, fra cui la composizione vocale di Cristina Pistoletto basata su articoli di giornali relativi ad eventi cruciali del 1989.
Nel 2009 al Teatro Regio di Torino (Anno Uno. Terzo Paradiso) è interpretata da cittadini di Corniglia e Cittadellarte. In questa occasione viene aggiunta un’ulteriore composizione musicale, Mama, ispirata al Terzo Paradiso, scritta da Gianna Nannini, eseguita coralmente e interpretata come voce solita da Elettra, figlia di Cristina Pistoletto.
Nel 2013 viene messo in scena nuovamente all'Auditorium del Louvre, in occasione della mostra personale di Pistoletto “Michelangelo Pistoletto – Année 1, le Paradis sur Terre” presso il Louvre.

scarica il testo di Michelangelo Pistoletto "Anno Uno" (PDF)
clicca sulle immagini
per ingrandire
Anno Uno, 1981
Anno Uno, 1981
Anno Uno, 1981
Anno Uno, 1981
Anno Uno, 1981
Anno Uno, 1991
Anno Uno, 1991
Anno Uno, 1991
Anno Uno - Anno Bianco, 1994
Anno Uno - Anno Bianco, 1994
Anno Uno - Anno Bianco, 1994
Anno Uno - Terzo Paradiso, 2009
 MICHELANGELO PISTOLETTO
Opere